opere | biografia | mostre principali | antologia critica | bibliografia
 

Pino Chimenti 

Padiglione Tibet

Evento Parallelo alla 55a  Biennale d'Arte di Venezia

Santa Marta Congressi - Spazio Porto, Venezia

1 Giugno - 7 Settebre


 

 

IL MANDALA IMMAGINIFICO DI CHIMENTI

 

A partire dal primo giugno, e fino al 7 settembre,Venezia,parallelamente alla cinquantacinquesima Biennale,ospiterà il Padiglione Tibet presso la Chiesa di Santa Marta(ormai non più adibita a culto). L’iniziativa artistico/culturale è curata da Ruggero Maggi,con il patrocinio del Comune di Venezia –Assessorato alle Politiche Giovanili Centro Pace,e presenta artisti a  cui è stato chiesto di sottolineare coralmente il profondo senso di spiritualità dell’universo tibetano e creare  un ponte sensibile che induca i visitatori a una maggiore conoscenza di questo popolo e dei sui problemi. Infatti questo grande evento artistico è dedicato ai 100 martiri tibetani che si sono immolati per la libertà di altri, per la verità di tutti. L’inaugurazione,inoltre, sarà stigmatizzata da un evento singolare consistente in una  perfomance/rituale dei monaci tibetani che completeranno alcuni mandala.
Infine il 6 luglio per festeggiare al Padiglione Tibet il compleanno del Dalai Lama, guida spirituale del popolo tibetano ed emblema del più profondo amore per la Pace,100 artisti, realizzeranno come Opera condivisa “Con-ta-ci”, un enorme Mandala di sale, che secondo il  rito tibetano verrà successivamente distrutto, o per l’esattezza  dissolto.
Tra i protagonisti di questa esposizione c’è anche  Pino Chimenti.
L’artista è presente in questa manifestazione artistico/culturale con una personale e particolare rivisitazione dei Mandala tibetani.
Il Mandala chimentiano, in modo dissimile da quello tibetano, si   dipana dal centro della composizione attraverso un articolato simbolismo per sottolineare, non la nascita di un cosmo,secondo la tradizione buddhista, ma piuttosto un microcosmo immaginifico vagamente antropomorfico.
Pino Chimenti è noto sia in Italia che all’estero per le sue opere davvero esclusive e originali.
L’artista spezzanese è reduce dalla partecipazione al Padiglione Italiano della Biennale di Venezia del 2011, segnalato al curatore Vittorio Sgarbi dal decano dei critici d’arte Gillo Dorfles, che, nel 1985, lo aveva già selezionato per apparire tra gli artisti scelti dalla critica nel prestigioso “Catalogo dell’Arte Italiana” edito da Mondadori. Della sua carriera è da segnalate inoltre la partecipazione alla XIV Quadriennale d’Arte di Roma(2003-2004) e la personale presso la Gallery @49 di NewYork(2003). Da allora, nell’ultimo decennio,la carriera di Chimenti è stata contrassegnata da un susseguirsi di apprezzamenti a livello nazionale ed internazionale,quali le mostre alla CVB Space Gallery di New York e presso la kasia kai Art Project Gallery di Chicago.
Successivamente espone un’ampia selezione di lavori alla Galleria  Blanchaert   di Milano.
Nel 2012 espone le sue recenti opere pittoriche  presso  la Camden Art Gallery di Londra.,mentre Il 2013 inizia con un mostra a Berlino presso la Vierraumladen Gallerie dal titolo “ Immaginaction”.
Chimenti, mai incline a seguire mode e correnti, ha sviluppato una propria personale poetica. Infatti le sue opere sono caratterizzate da un’inconfondibile atmosfera fiabesca pervasa da una sottile ironia.”L’iconologia di Pino Chimenti– ha detto Gillo Dorfles dell’artista – è del tutto particolare:che io sappia,non ci sono altri artisti che abbiano creato una serie di figurazioni così particolari,a prescindere dal valore tecnico, compositivo, eccetera”. Infatti Chimenti […]”ormai da diversi anni prosegue nell’invenzione costante di piccoli miti personali, di strane leggende, nelle quali dei personaggi – tra il surreale e il ludico, tra il grottesco e l’affabile – si trastullano in mezzo a ghirlande di forme variopinte, di marezzature cromatiche, di sottili estroflessioni magnetiche, sempre sostenute da un minuzioso grafismo”

 

 

 

PADIGLIONE TIBET

Evento parallelo alla 55a Biennale d’Arte di Venezia                                                              

Santa Marta Congressi   - SpazioPorto – Venezia

1 giugno – 7 settembre 2013

Inaugurazione  1 giugno ore 18.00

Orari: martedì – domenica 10.00/18.00–chiusura:lunedi.

 

  ______________________________________________________________________________________
info | homepage | email | news